ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. FERITI E VITTIME DELLA CRIMINALITà E DEL DOVERE

FERVI[damente] CREDO nella solidarietà

 
News
Wednesday, May 22, 2019
Fervicredo all’intitolazione del parco di Dueville all’agente Fui, Vittima del Dovere

“Il nostro essere è servire”, con queste parole il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha rimarcato il valore eccezionale della figura di Alessandro Fui, poliziotto di 27 anni ucciso da una banda di rapinatori il 13 febbraio del 1986 a Passo di Riva, durante la cerimonia di intitolazione di un parco giochi che si è tenuta oggi a Dueville in via Monte Verena/Cima Larici, non distante da dove il poliziotto trovò la morte.

“Le parole del prefetto Gabrielli sono verità, descrivono una realtà quotidiana fatta di mille sacrifici che purtroppo spesso vengono sottovalutati o dati per scontati – ha detto Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) presente alla cerimonia -. Un Servitore dello Stato lo è per sempre, lo è fino alla morte che, purtroppo, spesso arriva a causa del Dovere. E noi siamo qui oggi per testimoniare l’importanza di onorare la memoria di chi ha saputo incarnare valori altissimi, come anche di dare concreta vicinanza a chi è rimasto a scontare un prezzo altissimo del sacrificio in nome del bene comune. Il giovane agente Fui rappresenta un fulgido esempio da indicare a tuti, soprattutto ai più giovani, e questo rende ancor più appropriata la scelta di avergli dedicato un parco giochi”.    

Alla cerimonia nel Vicentino erano presenti anche il Questore della Provincia di Vicenza e le massime autorità istituzionali della Provincia, nonché i Questori e i Dirigenti dei Compartimenti delle Specialità della Polizia di Stato del Veneto.


Wednesday, May 22, 2019
Giovedì 23 maggio, a San Luca, si celebra l’anniversario della strage di Capaci e di tutte le Vittime di ogni forma di criminalità.

Fervicredo: “Lavoriamo da Nord a Sud per tenere viva la memoria dei nostri migliori esempi.”

Tutto è pronto per l’appuntamento di dopodomani a San Luca (RC), dove si svolgerà la grande manifestazione organizzata in occasione dell’anniversario della strage di Capaci anche dall’Associazione 
Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere).
“E’ una giornata in memoria di tutte le Vittime del Dovere e di ogni forma di criminalità – dice Mirko Schio, Presidente di Fervicredo -, perché il 23 maggio ormai è assurto a giorno che per il suo altissimo valore simbolico rappresenta tutte le date tragiche che hanno segnato questo Paese, che ha perso così tanti eroi in nome del bene comune. E non è certamente un caso se questa iniziativa si chiama ‘…Per ricordare!’, perché il nostro prioritario impegno, da Nord a Sud del paese, è quello di tenere viva la memoria dei nostri migliori esempi, di esaltare la dignità ed il coraggio dei loro Familiari, di promuovere la più profonda solidarietà verso chiunque ancora porti su di sé le tracce dei sacrifici compiuti in nome della Patria”.


Monday, May 20, 2019
Fervicredo all’inaugurazione della “Piazza Vittime del Dovere”

Sirolo: “Guardare sempre a chi ci ha insegnato ad essere migliori”
“La vita dei morti è riposta nel ricordo dei vivi”.
“Così recita il brocardo di un Cicerone senza tempo, ma attuale più che mai, perché ancora testimonia il dovere di ricordare l’esempio di chi ha dato tutto per gli altri, che è la nostra forza e la fonte del coraggio di essere persone e cittadini migliori. Ecco perché Fervicredo è accorsa all’invito del Comune di Sirolo per l’inaugurazione della Piazza Vittime del Dovere che, lungi dall’essere un passaggio formale, è stata la bellissima testimonianza della sensibilità di amministratori impegnati a curarsi della vera e profonda crescita civile della comunità. Un’iniziativa che speriamo possa ripetersi tante altre volte, in tanti altri luoghi di un’Italia che viva nel solco tracciato dai nostri eroi quotidiani e silenziosi”.


Thursday, May 09, 2019
Fervicredo oggi alla Camera per la Cerimonia in memoria delle Vittime del terrorismo

Schio: “Dare loro concreta solidarietà e soprattutto rendere giustizia a chi ancora l’aspetta”

C’era anche Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), oggi a Roma, alla cerimonia in memoria delle Vittime del terrorismo e delle stragi. Ospite alla Camera dei Deputati, alla presenza delle massime cariche dello Stato, una folta delegazione dell’Associazione guidata dal Presidente, Mirko Schio, il Segretario, Paolo Petracca, e il Consigliere, Maurizio Vian, accompagnati da una decina di soci Vittime del terrorismo e Familiari.


Monday, April 22, 2019
20 anni di Fervicredo Rassegna Stampa

Raccolta articoli e comunicati "20 anni di Fervicredo"

Allegati
download

Saturday, April 20, 2019
Graduatoria unica nazionale delle Vittime del Dovere

Graduatoria unica nazionale delle Vittime del Dovere


Sunday, April 14, 2019
20 anni di Fervicredo 12 Aprile 2019 le Foto e i Video

 

           TUTTE LE FOTO                                  I VIDEO


Friday, April 12, 2019
“20 anni di Fervicredo il convegno”

“Offrire attraverso il ricordo un tributo di riconoscenza a quanti in questo Paese hanno versato il loro sangue per difendere i cittadini e affermare la legalità in tutte le sue forme, e contribuire a trasmettere ai più giovani, attraverso la memoria viva di alcune vittime superstiti e familiari, la passione e la cultura della legalità”. E’ questo il duplice senso che Mirko Schio, Presidente e Fondatore della Fervicredo, ha voluto dare al convegno tenuto a Venezia per celebrare la fondazione, nel maggio del 1999, dell’Associazione dei Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere. Mirco Schio ha ripercorso le motivazioni storiche che hanno portato alla nascita dell’associazione, con il duro tributo di sangue pagato dalle Forze dell’Ordine durante gli anni di piombo e la stagione del terrorismo politico ed eversivo.

Guarda le foto ed il video del congresso su facebook:
https://www.facebook.com/groups/392693257516618


Wednesday, April 10, 2019
Tutto pronto per la grande festa di Fervicredo che compie 20 anni

Venerdì parola a relatori d’eccezione e ai Testimoni della memoria

Saranno molti e illustri i relatori che prenderanno la parola venerdì 12 aprile, a Venezia, all’incontro “20 anni di Fervicredo nel ricordo delle Vittime la cultura della legalità”; ma proprio il tema della giornata suggerisce che i veri protagonisti saranno i Testimoni della Memoria (Donato Agnoletto, Vittima della criminalità organizzata; Luigi Elefante, Familiare di Vittima del Dovere; Marina Orlandi Biagi, Familiare di Vittima del terrorismo; Maurizio Campagna, Familiare di Vittima del terrorismo; Silvio Busato, Vittima del Dovere), che con le loro attestazioni ricostruiranno l’immagine vivida e concreta degli universi di sofferenza ma anche di coraggio, di forza, di speranza che una realtà come Fervicredo racchiude.


Wednesday, April 10, 2019
A Milano la Balzerani chiamata a presentare il suo libro. Fervicredo: "Ennesima vergogna"

Le Vittime non contano nulla, mancanza di rispetto che rasenta il sadismo

“Con una mancanza di rispetto che rasenta il sadismo, si insiste pervicacemente a concedere a brigatisti senza scrupoli, senza pentimento, e senza vergogna, un microfono per esaltare le proprie figure di cittadini ‘modello’, le proprie doti artistiche e letterarie, i propri volti scolpiti nella crudeltà, nell’indifferenza e nel più fermo spirito sovversivo. E’ indecente e incredibile che, puntualmente, dobbiamo intervenire contro queste iniziative che, ovviamente, sono più vergognose della faccia tosta che ci vuole per andare in giro pensando di poter avere qualcosa di buono da raccontare o, non voglia il cielo, da insegnare!


Monday, April 08, 2019
Fervicredo compie 20 anni!

Il Presidente Schio: “Venerdì 12 aprile sarà una giornata speciale, con ospiti illustri e tanti amici, da vivere tutti insieme, di persona o anche in diretta streaming” L’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) compie 20 anni.

Alla speciale occasione sarà dedicata una giornata di studio, “20 anni di Fervicredo nel ricordo delle Vittime la cultura della legalità”, che si terrà venerdì 12 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, presso la Sala meeting Dogi, al Russott Hotel, a Venezia – San Giuliano (via Orlanda 4).

Il Presidente di Fervicredo, Mirko Schio, presenterà l’incontro, moderato da Gian Marco Chiocci, direttore Adnkronos. Le relazioni saranno affidate a: Alessandro Meluzzi, psichiatra e criminologo; Alfredo Mantovano,magistrato, Vice Presidente del Centro studi Livatino; Fabio Dattilo, Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; Franco Gabrielli, Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza; Franco Maccari,Fondatore di Fervicredo e Vice Presidente Nazionale Fsp Polizia di Stato; Gianfranco Bettin, Sociologo e scrittore.


Monday, March 25, 2019
Bus dirottato, il carabiniere che ha risposto alla richiesta di aiuto di Adam è Vittima del Dovere

Fervicredo: “La sua esperienza di tanti anni in strada è servita. Avere loro in servizio è un valore aggiunto”

“L’orgoglio per i nostri Servitori dello Stato, che hanno dato prova del valore immenso delle Forze dell’ordine italiane nella drammatica vicenda del bus dirottato a Crema, è ancora maggiore, se possibile, considerato che l’appuntato scelto Maurizio Atzori, che ha risposto alla telefonata con cui il giovane Adam ha dato l’allarme, è una Vittima del Dovere.


Tuesday, March 19, 2019
A Perugia onorati i Caduti Vittime del Dovere

Celebrata alla questura di Perugia una messa in ricordo dei poliziotti originari della provincia di Perugia, Rolando Lanari, Luca Benincasa ed Emanuele Petri, caduti in servizio. Organizzata dall’Associazione nazionale della polizia di Stato (Anps), la funzione religiosa, presieduta da monsignor Paolo Giulietti si è svolta alla presenza dei familiari degli agenti caduti, del prefetto Claudio Sgaraglia, del questore Giuseppe Bisogno e delle rappresentanze delle associazioni combattentistiche, dell’associazione Emanuele Petri e dell'Arma dei Carabinieri. Nell'occasione il questore, ha sottolineato l’importanza di tali momenti di raccoglimento, “al fine  ha detto - di mantenere vivo il ricordo di coloro che, nell’assolvimento del dovere, per la difesa della giustizia e della patria, sono giunti all’estremo sacrificio, donando la propria vita per mantenere fede agli obblighi assunti con il giuramento e proteggere la cittadinanza”.



Sunday, March 17, 2019
A Trento una targa in onore del maresciallo Massarelli, Vittima del Dovere

E’ stata inaugurata a Trento una targa in ricordo del maresciallo Francesco Massarelli, Vittima del Dovere, morto il 27 settembre 1977 durante una rapina alla Banca nazionale del lavoro. La targa è stata scoperta in via San Pietro, in seguito ad una deliberazione del Consiglio comunale di Trento. Memento al sacrificio di un uomo che, come ha detto il sindaco, Alessandro Andreatta, “di fronte a una pistola puntata, ha pensato prima di tutto all'incolumità dei dipendenti della banca tenuti sotto tiro, dei passanti, dei banditi stessi”.

Presente alla cerimonia il capo della polizia, Franco Gabrielli, che ha voluto esprimere la propria gratitudine all’Amministrazione comunale per la sensibilità manifestata, “grazie – ha detto Gabrielli - per aver raccolto la proposta di collocare questa targa. Che non è solo l’esercizio di uno scontato ricordo. È un investimento per noi, per tutti quelli che passeranno di qui e che, in questi tempi in cui la solidarietà e la capacità di intercettare i bisogni della gente sembrano più che mai difficili, faranno propri i valori per i quali il nostro collega è morto. Come ha detto il Santo Padre, solo radici forti fanno crescere gli alberi. Radici come quelle rappresentate dal sacrificio del maresciallo Massarelli”.

Per l’occasione erano presenti anche il commissario del Governo, Sandro Lombardi, il questore di Trento, Giuseppe Garramone e il questore di Bolzano, Enzo Giuseppe Mangini, oltre al presidente della Provincia autonoma, Maurizio Fugatti, al presidente nazionale dell’Associazione polizia di Stato, Claudio Savarese, e al presidente della sezione locale, Raffaele Sinapi.


Saturday, March 02, 2019
Polizia di Stato, memoria come valore - Fervicredo presente alla cerimonia di Agrigento

"Polizia di Stato, memoria come valore”, Fervicredo presente alla cerimonia di Agrigento. Il Vice Presidente Cellura: “Momenti di alto valore educativo oltre che dovuti riconoscimenti”.


Monday, February 25, 2019
A Roma commemorato il vicequestore aggiunto Pietro Scrofana Vittima del Dovere

E’ stata deposta questa mattina, 25 febbraio, a Roma, al Commissariato di Polizia “Esposizione” di Viale Asia all’Eur, una corona di fiori in memoria del vicequestore aggiunto Pietro Scrofana, morto in servizio il 25 febbraio del 1975 nel corso di una manifestazione in Piazzale Clodio, davanti a Palazzo di Giustizia, mentre esponenti di estrema destra ed estrema sinistra attendevano l’esito di un’udienza per la morte dei fratelli Mattei nel rogo di Primavalle. Alla cerimonia, insieme ai familiari sono intervenuti, il vicequestore di Roma Giovanni Battista Scali, il presidente IX Municipio Marco Cerisola, i vertici del commissariato “Esposizione”, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Nato a Riposto (Ct) nel 1936, dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza, Pietro Scrofana entra in Polizia attraverso pubblico concorso nel 1965. Presta servizio alle questure di Agrigento e Firenze, successivamente è trasferito a Roma dove viene assegnato a due commissariati poi alla squadra mobile e si occupa di antidroga, gioco d’azzardo, antimafia e terrorismo. “Ogni giorno vive in tutti noi il suo esempio imperituro di virtù e abnegazione al dovere”, ha detto la vedova.


Sunday, February 24, 2019
Esenzione Irpef, Fervicredo di nuovo in campo per l’equiparazione di Vittime del Dovere e Familiari

A Roma incontro con la politica: “Ancora lottiamo per qualcosa che la legge ha già riconosciuto”

“Sono passati oltre due anni da quando Vittime del terrorismo e Vittime del Dovere sono state equiparate per legge, eppure siamo ancora qui a lottare perché ai Familiari venga riconosciuto nei fatti ciò che spetta loro. E’ purtroppo sconcertante vedere come si continui ad aggirare la stessa ratio di un intervento legislativo con cui si intendeva porre fine a un’ingiustizia non più tollerabile che, invece, continua a perpetuarsi. Fervicredo non può rimanere inerte di fronte a tutto questo ed è pronta più che mai a dare battaglia per tutte quelle Famiglie cui il rispetto, prima ancora che il sostegno, è dovuto da parte dello Stato in ogni sua articolazione. 


Sunday, February 24, 2019
Fervicredo alla cerimonia per Sasà Sanarico, sommozzatore della Polizia Vittima del Dovere

Ancora una volta, come accade da tre anni, si è ripetuta, ieri 20 febbraio, la commemorazione del Sostituto commissario superiore Rosario Sanarico, il sommozzatore della Polizia di Stato deceduto in servizio, il 19 febbraio del 2016, nelle acque del fiume Brenta, all’altezza delle chiuse tra Noventa Padovana e Stra, dove stava perlustrando il fondale alla ricerca del corpo di Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego scomparsa  ormai da un mese.

La Questura di Padova ha organizzato una cerimonia solenne che si è svolta sul luogo della tragedia, dove si trova il cippo commemorativo posto dopo la morte di Sanarico, e dove è stata deposta una corona di fiori in onore del valoroso sommozzatore deceduto in servizio. Presenti la moglie e la figlia di Sanarico, una squadra dei sommozzatori della scuola de La Spezia di cui il cinquantaduenne faceva parte, oltre al questore Paolo Fassari, al sindaco di Noventa Padovana, Luigi Bisato, ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Polizia e dell’Anps (Associazione nazionale Polizia di Stato).

Presente anche l’Associazione Fervicredo, il cui presidente, Mirko Schio, ha voluto “celebrare personalmente – ha detto – la memoria di un Servitore dello Stato generoso ed encomiabile, che ha dato tutto se stesso per rendere un servizio al Paese che senza di lui, e di tanti come lui, sarebbe un posto ben peggiore. Sasà è nella memoria e nel cuore di tutti noi, esempio di correttezza e di alto senso del Dovere, e questo lo rende presente e ‘vivo’, come idea di uomo e di poliziotto a cui guardare. Il nostro più sentito pensiero, oggi, va ai suoi Familiari, orfani di un affetto grande e anch’essi Vittime del dramma che si è consumato tre anni fa con cui continuano a fare i conti ogni giorno, e a cui siamo e saremo sempre vicini. E va anche agli amici, e ai colleghi di Sasà, che proseguono indefessi nel loro lavoro dopo aver raccolto il testimone di volontà e di capacità di sacrificio lasciato da lui in eredità”.


Monday, February 18, 2019
Fervicredo alla cerimonia per i 40 anni dalla morte di Sabbadin, Torreggiani e Campagna

“Ora con Battisti in carcere possono riposare in pace. E altre famiglie ancora attendono”

Anche l’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) oggi a Caltana, frazione di Santa Maria di Sala, in provincia di Venezia, per la manifestazione che si è svolta a 40 anni dagli omicidi di Lino Sabbadin, Pierluigi Torreggiani e Andrea Campagna, per i quali è stato condannato Cesare Battisti. La commemorazione si è tenuta davanti alla macelleria dove Lino Sabbadin fu ucciso il 16 febbraio 1979, in via Gorgo 31 a Caltana, con la deposizione di una corona sul luogo dell’attentato, ed è stata seguita da una messa e la benedizione della cappella per l’avvenuta traslazione della salma in cimitero.


Copyright 1999 - | FER.VI.CR.eDO. Tutti i diritti riservati